31 mar 2015

Siamo tutti un po'...fotografi !





               E già...la tecnologia fa passi da gigante e con l' arrivo dei telefonini di ultima generazione tutti ormai siamo diventati tutti un po' dei fotografi...
Le fotocamere incorporate negli smartphone sono sempre più potenti grazie ai nuovi modelli: il primo che mi viene in mente...l' Iphone !
    Lo smartphone è uno strumento "unico" , in grado di fare da solo il lavoro di un telefono, di una macchina fotografica e di computer !
E si perchè, nel momento in cui andiamo a fare una foto con il nostro telefonino, abbiamo poi anche la possibilità di modificarla, ritoccarla,correggerla per poi inviare il tutto nei vari social network..
Facebook, twitter... ora esiste anche un "social" apposito proprio per gli amanti della fotografia: INSTAGRAM !
        





      Ecco che allora si spiega questo aumento vertiginoso di scatti e fotografi in erba..
Anche nella vita di tutti i giorni infatti, quando esci, il telefonino è sempre con te, e, se capita l' occasione,  una foto la puoi sempre fare, senza doverti portare tutta l' attrezzatura del fotografo professionale..
Ora, il fotografo professionale, facendolo di mestiere, otterrà ovviamente sempre risultati superiori ai vostri: però, proprio come accade con Uber ( autisti vs tassisti), siamo sempre un po' meno distanti da questa categoria di professionisti e anche i neofiti possono, armati di un bel Iphone 6 e con un po' di fantasia, ispirazione.. regalare delle belle foto da condividere !
     Vorrei allora far notare come con Internet e la nuova realtà del "condividere"  siano cambiate anche le opportunità sociali: come con Uber ( vedi il mio POST sulla sharing economy ) puoi offrire un servizio prima destinato solo ai tassisti, come con youtube puoi salire su un palcoscenico virtuale condividendo filmati ( vedi il caso Justin Bieber ! ), così con Instangram puoi anche tu improvvisarti fotografo..e chissà magari diventare pure famoso se hai talento !   
E allora.. avanti tutta con i vostri ....


click !! :-)



Link esterni: 


-Instagram


-Iphone 6 -fotocamera


-Fotochepassione


-Storia della fotografia




17 mar 2015

Il mondo degli ebook









    Ancora lontani i libri dall'essere sostituiti dalla loro versione "digitale"..Gli ebook stanno comunque pian piano guadagnando mercato !

I dispositivi che consentono la lettura degli ebook (gli e-reader)sono molto più semplici e immediati rispetto a un computer..
Gli ebook presentano numerosi vantaggi rispetto ai libri classici !
    Il vantaggio principale di un e-reader è che riesce a tenere in memoria una quantità enorme di libri ( un e-reader da 1 GByte può contenere circa 1000 ebook )
Inoltre l 'e-reader è un dispositivo dinamico e non statico come un libro: 
- i contenuti posso essere ogni volta rinnovati;
- la visualizzazione del testo può essere personalizzata in base alle proprie esigenze ( ad esempio avere un orientamento verticale o orizzontale, oppure ingrandire o rimpicciolire i caratteri);
-è interattivo: permette la ricerca testuale e l'uso di un dizionario;
-collegandosi ad internet è possibile l 'acquisto diretto di nuovi Ebook...

Un ulteriore vantaggio è inoltre dato, in alcuni casi, dalla lettura gratuita, grazie a vecchi titoli senza più copyright oppure recentissimi di nuovi autori in cerca di popolarità ( vedi Amazon )

   
   Gli ebook tra le altre cose, possono anche essere visualizzati, con applicazioni apposite, su smarthphone di ultima generazione e tablet..    
   Gli e-reader però si differenziano da un tablet o pc in quanto emulano più fedelmente l' effetto della carta stampata di un libro : non sono inoltre retroilluminati( quindi affaticano meno la vista) e possono essere letti sotto la luce solare..
Proprio come nella realtà si possono avere dei segnalibri e il testo può essere sottolineato senza però il rimorso di aver "sporcato" un libro:-)
     Il formato principale attualmente in uso per gli ebook è l 'ePub che, rispetto al classico PDF, è nato ad hoc per i libri elettronici, garantendo una migliore visualizzazione del testo e una ricca serie di funzionalità interattive.
    
Situazione in cui un e-reader può risultare una scelta vincente rispetto al classico libro è sicuramente.. in viaggio! Rispetto a diversi volumi ingombranti e pesanti, con un lettore sottilissimo di ebook possiamo portarci dietro tutti i libri che vogliamo senza nessun problema; oppure se in casa ci sono problemi di spazio...
   Per ultimo è da sottolineare l 'aspetto ecologico in quanto non si consumano Kg inutili di carta.
Gli e-reader non sono cari e ne possiamo trovare di ottimi rimanendo sotto i € 100..


 
Un e-reader Kindle 



Risorse esterne:
AMAZON - EBOOK GRATUITI

06 mar 2015

Sharing economy








   

    La sharing economy è un nuovo modello di economia, alternativo al consumismo classico, basato sull ' idea dell' accesso e dell ' utilizzo di un bene, piuttosto che sul suo acquisto e possesso.





La parola chiave alla base della sharing economy è : CONDIVISIONE.

Condivisione di cosa ? Di tutto ! Case, auto, bici... vestiti.. persino esperienze!
       Cosa rende la sharing economy diversa rispetto ai servizi tradizionali?
Il punto di forza è sicuramente il COSTO INFERIORE, che di questi tempi di certo non guasta :-)
Tra i principali vantaggi abbiamo anche una riduzione dell' inquinamento ambientale mediante la condivisione dei mezzi di trasporto; e anche una maggiore occasione per socializzare con gli altri. 
   Vediamo ora nella pratica i casi più famosi :

AIRBNB:  per chi è alla ricerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi con persone che dispongono di uno spazio extra da affittare, di solito privati.


UBER: servizio di trasporto auto privato tramite un applicazione software (app) che mette in collegamento diretto autisti e passeggeri.


CAR  SHARING: permette il noleggio di un auto, con prenotazione e riconsegna del veicolo in un apposito parcheggio.. si paga in base al solo utilizzo effettivo!




Il caso Uber è forse quello più conosciuto, anche per le polemiche scoppiate da parte dei tassisti..

Uber e Airbnb troveranno sicuramente modo di ampliare il loro raggio d 'azione in occasione dell ' EXPO 2015, dato che i soli taxi non riusciranno a colmare la richiesta di mobilità per un evento di tali dimensioni e lo stesso discorso vale per gli albergatori..

Sharing economy è sinonimo dunque anche di flessibilità : grazie alle nuove tecnologie e al sistema della condivisione si può risolvere il problema dei picchi di richiesta come nel caso Expo 2015.

    Milano sarà quindi anche un modo per vedere se saremo pronti per questo nuovo tipo di economia ..anche perchè numerose sono state le polemiche contro questo nuovo tipo di servizi..



Link di approfondimento :


Il progetto MYG21

Sharexpo
- Chefuturo/ sharing-economy
Blablacar/ sharingeconomy